Siamo aperti Lun-Ven 9:30-18:30
Scrivici [email protected] Chiamaci! +39.02.80888096 - 340.8148561

Crescere con i link in entrata: è possibile?

Tante persone che lavorano nel mondo del web cercano sempre modi e strategie per poter crescere online e far crescere il proprio sito, il proprio network o il proprio progetto. Scalare le SERP, a causa dei nuovi aggiornamenti di Google, è sempre più difficile e per avere successo bisogna trovare sempre maniere ben studiate e assolutamente non improvvisate.

In questo clima di estrema concorrenza anche sulle nicchie meno frequentate, fare ottima Link Building può essere il passo vincente per fare il salto di qualità che molti auspicano ma che non si riesce ad ottenere diversamente. La Link Building, però, non ha effetto su ogni tipo di sito. Rimane alla base la regola fondamentale della qualità, Content Is King, secondo un detto molto comune tra i SEO Specialist. Una volta però realizzati contenuti di qualità e pensati veramente per l’utente finale e non per i motori di ricerca, è possibile concentrarsi su una duratura strategia di Link Building che continui nel tempo e non sia affrettata.

Quanto incide la Link Building sul posizionamento? Ecco i dati

Secondo molti editori i dati reali di accesso al sito migliorano esponenzialmente dopo una buona attività di Link Building. A meno che non si abbiano eccessive risorse da dispiegare, bisogna fare link building per singola keyword che si è intenzionati a posizionare tra i primi risultati di Google. Una delle strategie più accreditate è quella di puntare direttamente ai siti che vi precedono nell’elenco e analizzare ogni loro caratteristica. Fatto questo è importante selezionare l’anchor text, ovvero le parole esatte che conducono alla vostra pagina, dividendole tra anchor esatte (ovvero la/le keyword per cui si è intenzionati a posizionarsi) e anchor correlate che possono essere ricondotte alla vostra pagina per il search intent.

Internet è pieno di case history di altri professionisti che hanno usato queste ed altre tattiche per migliorare decisamente il proprio posizionamento sui motori di ricerca. Tuttavia sarebbe decisamente un errore considerare che esista una prassi consolidata per fare link building e per migliorare istantaneamente il profilo backlink del vostro sito.

La strategia vincente rimane sempre quella di studiare un piano apposito che tenga conto delle specificità e delle caratteristiche del progetto. Non basta, però, neanche questo. Anche la struttura dell’eventuale Guest Post acquistato per inserire un proprio link su un altro sito è fondamentale. In primis, il contenuto che rimanda al vostro sito deve essere anch’esso visibile ed ottimizzato SEO. Se questo non avviene, il Guest Post in questione potrebbe non essere neanche indicizzato su Google. È molto importante poi anche il numero di link esterni inseriti in questo articolo. Troppi link esterni potrebbero essere meno efficaci di un paio molto forti e azzeccati, e l’assenza di link interni potrebbe giocare a sfavore. Anche la posizione nella pagina potrebbe essere rilevante: è giusto sapere che Google da più importanza a rimandi che siano nel corpo dell’articolo e quindi maggiormente visibili all’utente, poi se questo viene posizionato nel primo o nei primi paragrafi potrebbe essere un punto a vostro favore.

Leave a Reply